Termini e condizioni

Art. 1 – Definizione delle  parti 
Il presente contratto di noleggio di beni mobili viene stipulato tra l'azienda Ricci Milano s.r.l., con sede legale in Milano, Via F.lli Zoia, 71,  partita iva 07189270965, PEC riccimilano@legalmail.it,  di seguito denominata semplicemente "locatore" e l'utilizzatore quale sottoscrittore del contratto di noleggio e del relativo preventivo, di seguito denominato semplicemente "locatario" 

Art. 2 – Oggetto del contratto 
2.1 - Il locatore concede a noleggio al locatario, che accetta, i beni mobili come descritti nel preventivo di noleggio sottoscritto, visti e piaciuti, ritenuti idonei all'uso, e in buone condizioni di conservazione. 
2.2 - La sottoscrizione del contratto di noleggio, il ritiro e l'utilizzo da parte del locatario dei beni implicano accettazione delle presenti condizioni generali di contratto. In caso di incompatibilità tra le presenti condizioni generali ed il contratto di noleggio sottoscritto, prevarranno le pattuizioni contenute in quest’ultimo, limitatamente al noleggio dei beni oggetto dello stesso. 
2.3 - All'atto della consegna dei beni il locatario, con la firma del contratto, constata lo stato dei beni, ne attesa la conformità all'ordine per quantità e qualità, ed attesta che i beni si trovano in perfetto stato di conservazione. 

Art. 3 – Obblighi del locatore 
Il locatore si obbliga a:  
3.1 - consegnare il bene mobile oggetto del contratto di noleggio, in buono stato di manutenzione, ed idoneo all'uso.  
3.2 - garantire il godimento del bene da parte del locatario per tutta la durata del contratto. 

Art. 4 – Obblighi del locatario 
Il locatario si obbliga a:  
4.1 - prendere in custodia i beni, utilizzarli con la diligenza del buon padre di famiglia e per finalità idonee al prodotto stesso.  
4.2 - corrispondere il prezzo pattuito per il noleggio e per eventuali servizi accessori (es. trasporto, facchinaggio ecc.) come indicato nel preventivo allegato.  
4.3 - restituire i beni oggetto del contratto, alla scadenza convenuta, come meglio descritto nel preventivo di noleggio sottoscritto, nello stato e grado di efficienza, manutenzione, imballaggio e pulizia esistenti al momento della consegna, a propria cura e spese. 

Art. 5 – Responsabilità del locatario 
5.1 - Il locatario è costituito custode del bene dal momento della consegna, ed è, pertanto, responsabile per eventuali danni provocati a terzi e dovuti all'uso improprio dei beni oggetto del contratto di noleggio. È fatto assolutamente DIVIETO l'utilizzo da parte del locatario dei beni oggetto del contratto di noleggio per scopi illeciti. 
5.2 - Il locatore non risponde in nessun modo dei danni causati direttamente od indirettamente dai beni oggetto del contratto di noleggio. 
5.3 - Il locatario dichiara di sollevare il locatore da qualunque responsabilità in caso di denunce, azioni legali, azioni governative o amministrative, perdite o danni (incluse spese legali ed onorari) scaturite dall'uso illecito e/o dall'uso improprio dei beni oggetto del contratto di noleggio. 
5.4 - Il locatario è responsabile per eventuali danni provocati da terzi ai beni oggetto del contratto di noleggio. 
5.5 - Il locatario è responsabile in caso di danneggiamento, furto, smarrimento dei beni oggetto del contratto di noleggio, qualunque ne sia la ragione e/o la causa. 
5.6 - Il locatario è tenuto a dare immediata comunicazione al locatore di ogni azione esecutiva e/o cautelare che coinvolga, a qualsiasi titolo, i beni locati. 

Art. 6 – Limitazione della responsabilità del locatore 
6.1 - Il locatore non potrà essere ritenuto responsabile per inadempimenti alle proprie obbligazioni che derivino da inadempimenti di terzi, da cause al di fuori della sfera del proprio prevedibile controllo, da cause di forza maggiore, eventi catastrofici e caso fortuito. 
6.2 – Il locatario si obbliga a tenere indenne da tutte le perdite, danni, responsabilità, costi, oneri e spese ivi comprese le eventuali spese legali che dovessero essere subite o sostenute dal locatore quale conseguenza di qualsiasi inadempimento agli obblighi assunti e garanzie prestate dall'utilizzatore con la sottoscrizione del presente contratto di noleggio, anche in ipotesi di risarcimento danni pretesi da terzi a qualunque titolo. 

Art. 7 – Prezzo, pagamento e mancato pagamento 
7.1 - Il prezzo del noleggio verrà tra le parti pattuito al momento della sottoscrizione del preventivo di noleggio, sulla base del listino in vigore, in funzione dell'oggetto e della durata del noleggio, e dovrà essere corrisposto dal locatario nei tempi e nei modi concordati con il locatore ed inseriti nel preventivo di noleggio.  
7.2 - Il locatario sarà tenuto al pagamento di una penale, per ritardi nella riconsegna dei beni, pari al prezzo di noleggio aumentato del 50%, e fatto salvo il maggior danno causato al locatore dal ritardo nella riconsegna. 
7.3 - Il locatario sarà, altresì, tenuto al risarcimento di eventuali danni riscontrati nei beni al momento della riconsegna, come previsto nel precedente art. 5. 

Art. 8 – Cauzione 
8.1 - Il locatore si riserva il diritto di richiedere al locatario il versamento di una cauzione infruttifera, anche mediante autorizzazione di addebito diretto su carta di credito, nelle modalità e nei termini descritti nel preventivo di noleggio controfirmato.  
8.2 - Tale importo, nell’ipotesi di mancato pagamento del corrispettivo, di danni riscontrati al ritiro dei beni, di mancata riconsegna nel termine pattuito o di qualsiasi altra inosservanza dell'utilizzatore degli obblighi contrattualmente previsti, potrà essere incassato o escusso dal locatore, e l’importo relativo potrà essere trattenuto in tutto od in parte a titolo di corrispettivo della locazione - ivi compreso l’addebito di eventuali interessi moratori e/o penalità correlate -, ovvero di risarcimento danni, salvo conguaglio da effettuarsi all’atto della determinazione giudiziale o convenzionale. 
8.3 - Tale deposito cauzionale, verificato il corretto adempimento a tutti gli obblighi contrattualmente previsti, incluso il totale pagamento del corrispettivo pattuito, sarà restituito ad avvenuto pagamento di tutto quanto dovuto per la locazione. Resta implicito il fatto che nel caso in cui il deposito cauzionale non sia sufficientemente capiente per coprire l’intero debito insoluto del locatario, lo stesso resta solidamente ed espressamente debitore nei confronti del locatore per la parte eccedente rimasta insoluta, comprensiva di eventuali oneri accessori derivanti dall’insoluto. 

Art. 9 – Durata del contratto 
La durata del contratto verrà pattuita dalle parti al momento della sottoscrizione del contratto di noleggio. La decorrenza coincide con il giorno della consegna dei beni e la scadenza con la data prevista nel contratto per la riconsegna dei beni, che deve avvenire entro le ore 17.00 del giorno di scadenza. Il locatore si riserva di autorizzare l'eventuale richiesta di proroga, che dovrà pervenire almeno tre giorni prima della scadenza del contratto, e la cui operatività è subordinata al pagamento del corrispettivo.  

Art. 10 – Recesso 
E' concessa al locatario la facoltà di recedere dal contratto entro venti giorni dalla data di inizio del noleggio, per qualsiasi ragione e/o causa, mediante la restituzione dei beni e senza dover procedere al versamento del corrispettivo. In caso contrario il locatario è comunque obbligato al pagamento del prezzo pattuito per tutta la durata del contratto. 

Art. 11 – Legge applicabile 
Il presente contratto è disciplinato dalla legge italiana. Per quanto non espressamente previsto si applicano le norme del Codice civile, in particolare le norme previste dall’art. 1571 c.c. e segg., gli usi e le consuetudini che regolano la materia. 

Art. 12 – Foro competente 
Per qualsiasi controversia in ordine alla validità, interpretazione, esecuzione o risoluzione del presente contratto, si conviene che il foro competente sarà esclusivamente quello di Milano.  

Art. 13 – Trattamento dei dati personali 
Il locatario autorizza il trattamento dei dati personali presenti nel contratto di noleggio ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali” e del GDPR (Regolamento UE 2016/679).